Lockdown e diritto di visita ai figli

Come devono comportarsi i genitori separati e divorziati per vedere i propri figli?
Nella fase di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, in cui gli spostamenti sono fortemente limitati, il genitore separato o divorziato può muoversi per raggiungere il figlio minorenne che si trova presso l’altro genitore o per condurlo presso la propria abitazione? La risposta è SI’!
Il Governo ha espressamente chiarito che tali spostamenti sono consentiti, anche se comportano il superamento dei confini comunali, purché siano rispettati i provvedimenti assunti in sede di separazione o divorzio, oppure, in mancanza di tali provvedimenti, vi sia un accordo tra i genitori. Lasciano qualche perplessità la modalità usate dal Governo per fornire detto chiarimento, ossia una risposta sulla pagina delle F.A.Q. del sito dell’Esecutivo, anziché un provvedimento normativo; tuttavia tale indicazione è confermata dalla giurisprudenza prevalente (Tribunale di Milano, Tribunale per il Minorenni di Roma ed altri) che ritiene che il diritto di ogni genitore di passare del tempo e di mantenere un rapporto stabile con il figlio prevale sulle disposizione in materia di Covid-19.
Ciò non toglie, tuttavia, che i genitori separati o divorziati debbano rispettare determinate disposizioni:
  • devono innanzitutto attenersi alle condizioni di visita al figlio previste in sede di separazione o divorzio, o, in mancanza, devono trovare un accordo;
  • per lo spostamento è necessario che si muniscano di autocertificazione ed è consigliabile che portino con sé anche una copia della sentenza di separazione o divorzio, o in mancanza di tali provvedimenti, l’accordo raggiunto tra genitori;
  • in auto deve essere rispettata la distanza di sicurezza di un metro;
  • dovrà essere usato il tragitto più breve;
  • chi si trova in quarantena od è affetto da Covid-19 non può per nessuna ragione spostarsi dalla propria abitazione;
  • infine a chi ha sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5 è fortemente raccomandato di rimanere a casa, limitare al massimo il contatto con altre persone.
Pertanto al di là del diritto di spostarsi per prendere con sè il figlio, ai genitori separati o divorziati è comunque richiesto un comportamento attento e responsabile.